La panetteria

La panetteria dell’abbazia di Westmalle è iniziata da poco tempo. Il pane fresco sfornato nel moderno forno a legna è presente prima di tutto sulla tavola dei monaci e dei loro ospiti. Il pane dell’abbazia si può anche trovare in altri monasteri trappisti e nel vicino ”Café Trappisten”.

 Il processo di cottura

bakkerij-abdij-westmalle.jpg

Come tutte le altre attività nell’abbazia, la priorità è la qualità del prodotto. La pasta è un miscuglio di farina francese, acqua pura di sorgente, lievito e sale. Non si usano le aggiunte per il pane, i monaci aggiungono solo dell’olio di arachidi per rendere il pane più tenero.

Il gusto unico del pane è il seguito di un lungo processo di stagionatura. La pasta stagiona prima una mezz’ora in una spessa massa e poi una mezz'ora in una forma sferica.  Nella forma il pane può crescere per un’ora.  La pasta entra poi nel forno a legna.

Pane per l’abbazia e Café Trappisten

bakkerij-abdij-westmalle2.jpgIl pane trappista non è in vendita.  Serve prima di tutto ai pasti nell’abbazia di Westmalle, sia per i monaci che per i loro ospiti. Inoltre, il pane è cotto per le sorelle trappiste a Brecht.

Chi vuole provare il pane, può farlo nel “Café Trappisten” di fronte all’abbazia di Westmalle.  Il pane è prenotato per vari piatti.

  • la pasta è tagliata
  • la pasta arrotolata in pane
  • la pasta per il pane all’uvetta è messo nella forma
  • si pinza il pane prima di metterlo nel forno
  • il panettiere controlla i pani nel forno
  •  il pane appena sfornato è estratto dal forno
  • si preparano pani, panini e pani all’uvetta
site by Intracto