Fattoria

“In estate, puoi ammirare le mucche dell’abbazia nei prati intorno agli edifici del monastero".


Dalla sua fondazione nel 1794, l’abbazia di Westmalle possiede una fattoria.  Per un lungo periodo i monaci hanno coltivato la terra e allevato gli animali.  Ma dal 1932 si concentrano solo sull’allevamento degli animali, specialmente per la fornitura dei loro prodotti caseari e per la vendita in piccola scala.

groningse-blaarkop.jpgGroningse Blaarkoppen e Brown Swiss

Il bestiame della fattoria è composto soprattutto di mucche Groningse Blaarkoppen e Brown Swiss. Le spaziose stalle dell’abbazia accolgono un centinaio di mucche da latte con i vitellini e i tori da riproduzione.  

Questi bovini sono stati scelti perché i vitelli sono relativamente piccoli e ciò facilita molto lo svezzamento.  In estate, puoi ammirare gli animali nei prati intorno agli edifici del monastero

Il rispetto per gli animali, una priorità

bindstal.jpg

Di recente, i monaci hanno sostituito la stalla a detenzione con i moderni box dove gli animali possono sedersi.  Questo cambiamento offre molti vantaggi: le mucche sono più tranquille, possono vivere più a lungo e non si perde il contatto umano con gli animali.  Il rispetto per gli animali è una priorità della fattoria.

Le mucche vengono munte due volte al giorno in un carosello che può accogliere 28 animali.  Durante la mungitura, gli animali possono mangiare ed è per questo che vanno spontaneamente al carosello.  Sono quindi più tranquille.  Gran parte del latte è trattata nel caseificio, il resto va alla vicina azienda casearia. 

  • pecore nel prato
  • un monaco tra le pecore e le dà da mangiare
  • una gallina marrone razzola libera nel prato
  • mucche pascolano tranquille intorno all’abbazia
  • mucche mangiano nella stalla
  • mucche camminano per la mungitura
  • le mucche sono nel carosello
  • mucche sedute e si riposano nella stalla
site by Intracto